17 Feb 2016, ore 15:45

Il 12 febbraio 2016 si è tenuto presso la Sala Convegno di RFI il primo Workshop sul Progetto ERSAT-EAV, finanziato dall’Agenzia Europea “European Global Navigation Satellite Systems Agency” (GSA).

Il Progetto è coordinato da Ansaldo STS con la partecipazione di prestigiose aziende europee operanti nei settori ferroviario e aerospaziale tra cui RFI, Trenitalia, Ferrovie Tedesche (DB Netz), Centro di Ricerca Aerospaziale Tedesco (DLR), ASSTRA in rappresentanza del Trasporto Pubblico Locale italiano e l’Università Bocconi.

ERSAT EAV, basato sull’utilizzo delle tecnologie satellitari per rendere più efficiente la gestione della marcia del treno rappresenta il primo esempio in Europa di integrazione fra tecnologie satellitari (in particolare GALILEO)  e ferroviarie (ERTMS).

Il cuore del sistema ERSAT  EAV è in Italia ed in particolare in Sardegna dove Ansaldo STS con il contributo di RFI e Trenitalia ha  realizzato  il Centro sperimentale sulla linea ferroviaria Cagliari San Gavino. Questo Centro ,  primo al mondo e reso possibile  anche grazie al contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana ed Europea,  consentirà  l’integrazione e validazione delle tecnologie satellitari nel sistema di segnalamento ERTMS di cui l’Italia è leader Europeo.

Tra i qualificati interventi, si evidenziano quelli di: Stefano Siragusa, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Ansaldo STS, Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), Carlo Des Dorides, Direttore Esecutivo della European Global Navigation Satellite Systems Agency (GSA), Joseph Doppelbauer, Direttore Esecutivo dell’European Railway Agency (ERA), ed Amedeo Gargiulo, Direttore dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF).