Milano
22 Nov 2018, ore 19:45

Comunicazione ex art. 50, comma 1, del Regolamento Consob adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato (“Regolamento Emittenti”)

Hitachi Rail Italy Investments S.r.l. (“HRII”) rende noto che, per effetto degli acquisti effettuati dal 30 ottobre 2018 al 21 novembre 2018 e dell’ ultimo acquisto di n. 1.278.843 azioni ordinarie di Ansaldo STS S.p.A. (l’“Emittente” o “Ansaldo”) effettuato in data odierna ad un prezzo pari ad Euro 12,70 per azione (l’“Acquisto”) e reso noto al mercato con apposita comunicazione ai sensi dell’art. 41, comma 2, lett. c), del Regolamento Emittenti in data odierna, tenuto conto della partecipazione complessiva già detenuta nel capitale sociale dell’Emittente, è venuto a detenere una partecipazione nell’Emittente superiore alla soglia del 90% del capitale sociale dell’Emittente, ossia una partecipazione pari a n. 180.049.116 azioni ordinarie, pari al 90,025% del capitale sociale dell’Emittente.

In ragione di quanto precede, HRII rende noto, ai sensi dell'articolo 50, comma 1, del Regolamento Emittenti, che, come già comunicato ai sensi dell’articolo 102, comma 1, del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, come successivamente modificato ed integrato (“TUF”) e dell’articolo 37 del Regolamento Emittenti, diffuso in data 29 ottobre 2018, non intende procedere al ripristino di un flottante del titolo Ansaldo sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni. Conseguentemente, HRII ottempererà all’obbligo di cui all'articolo 108, comma 2, del TUF, ossia l’obbligo di acquistare dai restanti azionisti di Ansaldo che ne facciano richiesta tutte le azioni ordinarie di Ansaldo residue in circolazione che, alla data del presente comunicato, risultano pari a n. 19.950.884 azioni ordinarie (le "Azioni Residue"), corrispondenti a circa il 9,975% del capitale sociale di Ansaldo (l'"Obbligo di Acquisto").

L'adempimento dell'Obbligo di Acquisto comporterà la revoca della negoziazione delle azioni ordinarie di Ansaldo dal Mercato Telematico Azionario (c.d. delisting), secondo le modalità e le procedure previste dalla normativa vigente.

Nel caso in cui, ad esito dell’adempimento dell’Obbligo di Acquisto, HRII venisse a detenere una partecipazione complessiva almeno pari al 95% del capitale sociale dell’Emittente, HRII dichiara sin d’ora la propria volontà di avvalersi del diritto di acquistare le restanti Azioni ai sensi dell’articolo 111 del TUF (il “Diritto di Acquisto”) ponendo in essere la procedura congiunta di Diritto di Acquisto e obbligo di acquisto ai sensi dell’articolo 108, comma 1, del TUF.

In conformità a quanto previsto dall'articolo 50, comma 10, del Regolamento Emittenti, HRII provvederà nei termini di legge e regolamentari a presentare a Consob apposita istanza, corredata della documentazione richiesta, per la determinazione del corrispettivo per l’acquisto delle azioni ordinarie di Ansaldo in adempimento dell'Obbligo di Acquisto.

Ai sensi dell’articolo 108, comma 4, del TUF e dell'articolo 50, comma 7, del Regolamento Emittenti, il corrispettivo che sarà riconosciuto ai titolari di Azioni Residue che presenteranno richieste di vendita nell'ambito della procedura per l'adempimento dell'Obbligo di Acquisto sarà stabilito da Consob sulla base del maggiore tra: (i) il prezzo più elevato pagato da HRII e/o dalle persone che agiscono di concerto con HRII nel corso dei dodici mesi antecedenti l’Acquisto; e (ii) il prezzo medio ponderato di mercato delle azioni ordinarie di Ansaldo nei sei mesi antecedenti l’Acquisto.

A tale ultimo riguardo, si rende noto che il prezzo più elevato pagato da HRII per l'acquisto delle azioni ordinarie di Ansaldo nei dodici mesi antecedenti l’Acquisto, è pari a Euro 12,70 per azione e che non sono stati effettuati acquisti diretti di azioni ordinarie di Ansaldo nei dodici mesi antecedenti l’Acquisto da parte di soggetti che agiscono di concerto con HRII.

In considerazione dell’intervenuto Obbligo di Acquisto, il presente comunicato supera quanto reso noto con il citato comunicato ai sensi dell’articolo 102, comma 1, del TUF e dell’articolo 37 del Regolamento Emittenti, diffuso da HRII in data 29 ottobre 2018, con il quale, in particolare, HRII aveva annunciato la propria decisione di promuovere un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria sulle azioni ordinarie di Ansaldo. Di conseguenza, HRII, in luogo della promozione dell’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria di cui alla comunicazione ai sensi dell’articolo 102 del TUF citata, ottempererà all’Obbligo di Acquisto e in sostituzione al documento di offerta ai sensi dell’articolo 102, comma 3, del TUF, depositato presso la Consob in data 18 novembre 2018 (come reso noto al mercato con apposito comunicato in pari data) predisporrà e presenterà alla Consob un documento ai sensi dell'articolo 50-quinquies, comma 4, del Regolamento Emittenti che sarà pubblicato, nei termini di legge e previa approvazione della Consob, prima dell'avvio del periodo per la presentazione delle richieste di vendita nell'ambito della procedura per l'adempimento dell'Obbligo di Acquisto, che sarà concordato con Borsa Italiana.