07 Mar 2014, ore 17:45

Genova, 7 marzo 2014

APPROVATO BILANCIO CONSOLIDATO E PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO 2013, PROPOSTO IL DIVIDENDO, APPROVATI I DATI PREVISIONALI 2014

  • Approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio di esercizio 2013
  • Ansaldo STS chiude il 2013 con un utile netto consolidato di 75 milioni di Euro (-1,2%)
  • Nuovi ordini nell’anno per 1.484 milioni di Euro (-0,6%)
  • Portafoglio ordini al 31 dicembre 2013 pari a 5.601 milioni di Euro (-1,4%)
  • Ricavi per 1.256 milioni di Euro (+0,7%)
  • L’EBIT a 118 milioni di Euro (+0,9%)
  • Posizione finanziaria netta, cassa netta positiva, pari a (260) milioni di Euro (-13,9%)
  • Proposta all’Assemblea distribuzione di un monte dividendi pari a 28,8 milioni di Euro invariato rispetto all’anno precedente (0,16 Euro per azione)
  • Previsioni 2014
  • Relazione di Corporate Governance
  • Relazione sulla Remunerazione

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS SpA (STS.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Sergio De Luca, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio 2013 che sarà sottoposto all’Assemblea dei soci, convocata per il 15 aprile 2014, in unica convocazione.

Il Consiglio ha altresì approvato il bilancio consolidato del Gruppo Ansaldo STS al 31 dicembre 2013.

L’anno 2013 chiude con un utile netto consolidato pari a 74,8 milioni di euro rispetto a 75,7 milioni consuntivati nel 2012.

Il CdA ha deciso di proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 0,16 euro per ciascuna delle circa 180 milioni di azioni aventi diritto, al lordo delle ritenute di legge. Il valore complessivo dei dividendi proposti (circa 28,8 milioni di euro) risulta analogo a quanto distribuito per l’esercizio 2012. Il valore del dividendo per azione del 2012, rettificato per effetto della quarta tranche di aumento gratuito di capitale sociale del 15 luglio 2013, risulta pari a 0,16 euro allineato tra i due periodi a confronto.

Il dividendo sarà messo in pagamento dal 22 maggio 2014 (c.d. payment date), con stacco cedola (cedola n.11) in data 19 maggio 2014 (c.d. ex date) con un payout ratio pari al 38,4% dell’utile netto consolidato, rispetto al 38,1% del risultato 2012. Avranno diritto al dividendo coloro che risulteranno Azionisti di Ansaldo STS SpA al termine della giornata contabile del 21 maggio 2014 (c.d. record date).

Stefano Siragusa, Amministratore Delegato di Ansaldo STS, ha dichiarato:

“L’esercizio è da considerarsi positivo e sostanzialmente in linea con le attese; le consegne all’inizio del 2013 ed il buon funzionamento nel corso dell’anno delle metropolitane automatiche di Brescia e Milano, le messe in esercizio in Svezia del sistema di segnalamento ERTMS versione 2.5.3 sul progetto ESTER, la consegna del primo apparato centrale sulla linea ferroviaria Torino-Padova in Italia ed in ultimo l’attivazione all’inizio del 2014 delle prime stazioni della metropolitana di Ankara, confermano le positive performance operative conseguite dal Gruppo.

In termini generali, il mercato di riferimento del Gruppo continua a crescere a tassi annui nell’ordine del 2-3%; a ciò, però, si accompagna una forte concorrenza sui prezzi soprattutto nel business del segnalamento a cui il Gruppo risponde sia innovando e differenziando il proprio portafoglio prodotti, che ricercando costantemente il miglioramento della propria efficienza ed efficacia operativa mediante appositi piani (a titolo d’esempio, si cita l’avvenuta riduzione dell’incidenza percentuale sui ricavi dei costi di struttura amministrativa e commerciale, pari a circa 1,5 punti percentuali, nel corso degli ultimi cinque esercizi).

E’ proseguita quindi l’azione manageriale di aggiornamento dei processi al fine di aumentare il grado e le capacità di governo e di controllo dei rischi del Gruppo. E’ stata inoltre aggiornata la struttura organizzativa per rispondere alle nuove esigenze del mercato ed a perseguire obiettivi di maggiore efficienza.”