Roma
30 Ott 2018, ore 13:00
  • Ordini acquisiti nel periodo per 630,3 milioni di euro (-31,1%)
  • Portafoglio ordini pari a 6.064,1 milioni di euro (-5,0%)
  • Ricavi pari a 983,9 milioni di euro (+4,1%)
  • Risultato Operativo (EBIT) di 80,8 milioni di euro (-4,4%)
  • Risultato netto di 61,1 milioni di euro (-0,8%)
  • Posizione finanziaria netta, cassa netta positiva, per (315,8) milioni di euro (+6,8%)
  • Approvate le guidance per il periodo gennaio 2018 - marzo 2019

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS (STS.MI), ha preso in esame ed approvato il resoconto consolidato intermedio di gestione del Gruppo al 30 settembre 2018.

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Ansaldo STS, Andy Barr, ha commentato: “Le performance della società nei primi nove mesi dell’anno sono positive. In particolare sono molto contento per la recente lettera di “award” del contratto di Operation & Maintenance di Riyadh, perché questo contratto è perfettamente in linea con la visione strategica focalizzata sul business di Operation & Maintenance; la registrazione dell’ordine è prevista nel corso di questo esercizio fiscale. Esso ha una grande rilevanza per la nostra azienda perché consolida la nostra capacità O&M e il nostro status di "Full Service Provider" nel settore ferroviario. Vorrei ringraziare, infine, i team di lavoro che operano globalmente in Ansaldo STS per il continuo successo nella delivery dei nostri progetti principali”.

Gli Ordini al 30 settembre 2018 sono pari a 630,3 milioni di euro rispetto a 915,5 milioni di euro al 30 settembre 2017; il valore del Portafoglio Ordini è pari a 6.064,1 milioni di euro (6.457,5 milioni di euro al 31 dicembre 2017, 6.384,5 milioni di euro al 30 settembre 2017).

Il volume dei Ricavi è pari a 983,9 milioni di euro, in aumento di 38,9 milioni di euro rispetto al dato di 945,0 milioni di euro dei nove mesi del 2017; l’incremento è da attribuirsi al maggior avanzamento dei progetti in Italia e nell’area Asia Pacifico solo parzialmente compensato dalla minore produzione nel Resto d’Europa e Medio Oriente.

Il Risultato Operativo (EBIT) è pari a 80,8 milioni di euro, contro 84,5 milioni di euro del 30 settembre 2017; la redditività operativa (ROS) si attesta al 8,2% rispetto al 8,9% dello stesso periodo dell’anno precedente.

In particolare si evidenziano maggiori volumi di produzione e maggiori investimenti in attività di ricerca e sviluppo.

A partire dal 1° gennaio 2018 è in vigore il nuovo principio contabile IFRS15 sulla rilevazione dei ricavi; in particolare per i primi nove mesi del 2018 il differenziale complessivo in termini di ricavi ed EBIT, qualora non fosse stata applicata la nuova regola, si quantifica in circa 5,8 M€, che attesterebbe il ROS a circa l’8,8%, praticamente in linea con i primi nove mesi dell’anno precedente.

Il Risultato Netto ammonta a 61,1 milioni di euro, in diminuzione di 0,5 milioni di euro rispetto ai 61,6 milioni di euro rilevati al 30 settembre 2017.