26 Lug 2013, ore 16:00
  • Ricavi pari a 583,4 milioni di euro (+2,6%);
  • EBIT di 52,6 milioni di euro (+4,0%);
  • Utile netto di 32,4 milioni di euro (+9,1%);
  • Nuovi ordini acquisiti per 389,9 milioni di euro (-51,0%);
  • Portafoglio ordini pari a 5.431,3 milioni di euro (-4,5%);
  • Cassa Netta attiva per 241,7 milioni di euro (+13,3%);
  • Confermate le previsioni di chiusura per il 2013.

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS (STS.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Luigi Calabria, ha preso in esame ed approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata del Gruppo al 30 giugno 2013.

Il volume dei ricavi è stato pari a 583,4 milioni di euro, rispetto a 568,5 milioni di euro dello stesso periodo del 2012 (+2,6%).

Il risultato operativo (EBIT) è stato di 52,6 milioni di euro rispetto ai 50,6 milioni di euro registrati nello stesso periodo dell’esercizio precedente (+4,0%) e la redditività percentuale del Gruppo (ROS) si attesta al 9,0% contro l’8,9% del primo semestre 2012.

L’utile netto è stato di 32,4 milioni di euro contro 29,7 milioni di euro del primo semestre 2012 (+9,1%).

Gli ordini acquisiti al 30 giugno 2013 ammontano a 389,9 milioni di euro rispetto ai 796,1 milioni di euro al 30 giugno 2012; il portafoglio ordini è stato pari a 5.431,3 milioni di euro rispetto 5.689,0 milioni di euro del periodo precedente (5.683,3 milioni di euro al 31 dicembre 2012).