29 Ott 2012, ore 15:00
  • Ricavi pari a 873,5 milioni di euro (+3,8%);
  • EBIT di 77,6 milioni di euro (+0,6%);
  • Utile netto di 45,6 milioni di euro (-6,6%);
  • Nuovi ordini acquisiti per 1.050,9 milioni di euro (+14,1%);
  • Portafoglio ordini pari a 5.634,8 milioni di euro (+21,9%);
  • Posizione Finanziaria Netta (creditoria) per 202,6 milioni di euro (+ 60,8% stesso periodo 2011; - 30,1% rispetto 31.12.2011)

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS (STS.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Alessandro Pansa, ha preso in esame ed approvato il resoconto consolidato intermedio di gestione del Gruppo al 30 settembre 2012.

Il volume dei Ricavi dei primi nove mesi del 2012 è pari a 873,5 milioni di euro rispetto agli 841,6 milioni dello stesso periodo del 2011 (+3,8%).

Il Risultato Operativo (EBIT) è pari a 77,6 milioni di euro, sostanzialmente in linea rispetto al corrispondente periodo del 2011.

L’indice di redditività del Gruppo (ROS) si attesta all’8,9%.

Per settori di attività, l’Unità Signalling realizza ricavi per 505,1 milioni di euro rispetto ai 515,7 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente e un risultato operativo di 47,9 milioni di euro, rispetto ai 51,7 milioni al terzo trimestre 2011;
l’Unità Transportation Solutions realizza ricavi per 381,5 milioni di euro rispetto ai 342,1 milioni dello stesso periodo del 2011 e un risultato operativo di 40,3 milioni di euro, rispetto ai 32,7 milioni al terzo trimestre dell’anno precedente.

Nei primi nove mesi del 2012 Ansaldo STS registra un utile netto di 45,6 milioni di euro, contro 48,8 milioni del medesimo periodo dell’anno precedente (-6,6%).

Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo sono pari a 23,8 milioni di euro.

Principali dati Consolidati (M€)30.09.201230.09.2011% chg31.12.2011
Ordini acquisiti1.050,9921,214,1%2.163,7
Portafoglio Ordini5.634,84.623,021,9%5.452,8
Ricavi873,5841,63,8%1.211,9
Risultato Operativo (EBIT)77,677,10,6%116,1
ROS8,9%9,2%-0,3 p.p.9,6%
Risultato Netto45,648,8-6,6%73,1
Capitale Circolante Netto23,248,0-51,7%(89,0)
Posizione Fin. Netta (creditoria)(202,6)(126,0)60,8%(289,7)
R&D23,827,9-14,7%33,9
Organico (n.)4.0374.147-2,7%4.100
EPS0,310,33*-0,48*

* rideterminato in seguito all’aumento gratuito di capitale sociale del 9 luglio 2012.

Gli ordini acquisiti al 30 settembre 2012 sono stati pari a 1.050,9 milioni di euro, rispetto ai 921,2 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

In dettaglio, nel periodo:

  • le acquisizioni dell’Unità Signalling ammontano a 598,5 milioni di euro;
  • le acquisizioni dell’Unità Transportation Solutions ammontano a 460,1 milioni di euro.

I principali ordini acquisiti nei primi nove mesi del 2012 riguardano i seguenti progetti:

PaeseProgettoClienteValore (M€)
Australia *AutoHaulRio Tinto252,8
AustraliaRoy Hill 1Hancock Prospecting118,0
Australia *RCE 353 & ECPRio Tinto101,0
Italia, Francia, USAComponenti, Servizi e ManutenzioneVari90,1
USAPTCSEPTA73,4
UAE – Abu DhabiGCC - Abu Dhabi sezione 1SAIPEM58,8
Australia*altri contrattiRio Tinto50,3
Sud CoreaHSL Linea HonamLSIS47,3
CanadaEstensioni Fasi 2, 3 & 4TTC22,8
CanadaEstensione nord SpadinaTTC18,3
Arabia Saudita *Riyadh - O&M variazione ordinePMU16,0
Italia *Metro Napoli Linea 1 - PCO Colli AmineiComune di Napoli13,2
Sud CoreaEquipaggiamenti di bordoROTEM13,0
ItaliaAV Italia - variazione ordini MI-BO - RM-NARFI12,7
CinaHangzhou linea 2INSIGMA10,3
Sud CoreaATP Sistemi per locomotive elettricheROTEM9,4

* Principali ordini acquisiti dall’Unità Transportation Solutions.

Il portafoglio ordini è pari a complessivi 5.634,8 milioni di euro al 30 settembre 2012, con un incremento di 1.011,8 (+21,9%) rispetto al 30 settembre 2011.

Il portafoglio ordini dell’Unità Signalling al 30 settembre 2012 ammonta a 2.514,2 milioni di euro (2.319,7 milioni di euro al netto dei rapporti con l’Unità Transportation Solutions) rispetto ai 2.117,8 milioni di euro al 30 settembre 2011 (+18,7%).

Il portafoglio ordini dell’Unità Transportation Solutions al 30 settembre 2012 ammonta a 3.410,7 milioni di euro (3.315,1 milioni di euro al netto dei rapporti con l’Unità Signalling), rispetto a 2.763,2 milioni di euro dello stesso periodo del 2011 (+23,4%).

Il Capitale Circolante Netto è positivo per 23,2 milioni di euro rispetto al valore negativo di 89,0 milioni al 31 dicembre 2011. La variazione è da attribuirsi all’aumento delle rimanenze e dei lavori in corso.

La Posizione Finanziaria Netta creditoria al 30 settembre 2012 è pari a 202,6 milioni di euro rispetto a una posizione sempre creditoria di 126 milioni di euro (+60,8%) dello stesso periodo 2011; mentre al 31.12.2011 era pari a 289,7 milioni di euro.

Il Free Operating Cash Flow (FOCF) ante investimenti strategici, del periodo in esame, presenta un flusso di cassa utilizzato pari a 63,5 milioni di euro rispetto a un flusso di cassa utilizzato 151,8 milioni riportato al 30 settembre 2011. Il miglioramento è dovuto principalmente al minor fabbisogno di capitale circolante nei due periodi a confronto.