04 Nov 2009, ore 11:00

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS (STS.MI), presieduto da Alessandro Pansa, ha preso in esame ed approvato i dati consolidati al 30 settembre 2009, che evidenziano risultati economici, finanziari e commerciali in decisa crescita rispetto a quelli dello stesso periodo dello scorso esercizio.

Nei primi nove mesi del 2009 il Gruppo Ansaldo STS ha registrato un Utile netto pari a 55,6 milioni, con un incremento dell’11,2%, pari a 5,6 milioni, rispetto ai 50 milioni dello stesso periodo 2008.

In crescita anche il Risultato Operativo (EBIT), pari a 85,6 milioni, con un incremento del 7,8% sul corrispondente periodo 2008 e con l’indice di redditività del Gruppo (ROS) che sale dal 10,2% al 10,3%.

Il valore della produzione dei primi nove mesi del 2009 è pari a 827,7 milioni rispetto a 775,7 milioni dello stesso periodo del 2008, con un incremento del 6,7%.

Il portafoglio Ordini raggiunge i 3.822,2 milioni al 30 settembre 2009, salendo del 27,9% se confrontato con i 2.987,6 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

Gli ordini acquisiti al 30 settembre 2009 ammontano a 1.524,9 milioni rispetto a 808,7 milioni dello stesso periodo del 2008, con un incremento pari all’88,6%. Il sensibile aumento è dovuto al raggiungimento di importanti obiettivi aziendali, come l’ordine in Libia da 541 milioni di euro, il più grande nella storia di Ansaldo STS.

La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2009 registra un valore a credito di 245,7 milioni rispetto alla posizione sempre a credito di 175,7 milioni del medesimo periodo dell’anno precedente e ai 195,9 milioni di fine esercizio 2008.