Roma
31 Lug 2018, ore 18:00

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS ha deliberato in data odierna di censurare il comportamento del consigliere avv. Fabio Labruna, per avere, da ultimo, violato il proprio dovere di riservatezza, attraverso l’ennesima infondata azione legale nei confronti della Società, anche essa – come le precedenti – respinta dal Tribunale di Genova, con condanna del ricorrente alle spese di lite.

Il Consiglio di Amministrazione ribadisce altresì il proprio impegno a preservare i diritti della Società in ambito di privacy e riservatezza.