NominativoCaricaData di nomina
Alberto de Benedictis Presidente e Amministratore Delegato 25/07/2019
Filippo Corsi Consigliere Delegato 25/07/2019
Renato Gallo Consigliere Delegato 25/07/2019

Il Consiglio di Amministrazione è investito del compito di dirigere la società avendo la facoltà di compiere tutti gli atti più opportuni per il raggiungimento degli scopi sociali, ad esclusione degli atti riservati – dalla legge o dallo Statuto all’Assemblea. 

Il Consiglio di amministrazione riveste pertanto un ruolo centrale nell’ambito della vita decisionale della Società in quanto non solo valuta il generale andamento della gestione societaria ma provvede ad esaminare ed approvare preventivamente le operazioni che rivestono un significativo rilievo strategico, economico o patrimoniale per la Società stessa.

Nomina

La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero di membri non inferiore a tre e non superiore a nove. L’Assemblea, di volta in volta, prima di procedere alla elezione del Consiglio determina il numero dei componenti entro i suddetti limiti.

Gli Amministratori sono nominati per un periodo non superiore a tre esercizi e sono rieleggibili a norma dell’art. 2383 del Codice Civile.

La nomina degli amministratori è effettuata dall’Assemblea ordinaria.

Lo Statuto sociale subordina l’assunzione della carica di amministratore oltre che al possesso dei requisiti di onorabilità previsti dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari, anche al possesso di determinati requisiti di professionalità indicati nell’ambito dello Statuto stesso.

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti della Società, tenutasi in data 25 luglio 2019ha nominato quali membri del Consiglio di Amministrazione: Alberto de Benedictis, Filippo Corsi e Renato Gallo.  Il Consiglio di Amministrazione è stato nominato per tre esercizi e, pertanto, resterà in carica fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del Bilancio di Esercizio al 31 marzo 2022.

 In data 25 luglio 2019, il Consiglio di Amministrazione della Società ha provveduto inoltre a nominare il dott. Alberto de Benedictis quale Amministratore Delegato della Società, nonché l’avv. Filippo Corsi ed il dott. Renato Gallo quali Consiglieri Delegati.

Regolamento

Il Regolamento del Consiglio di Amministrazione è stato approvato in data 29 gennaio 2007 ed è stato successivamente modificato in data 26 novembre 2010 , 30 gennaio 2017, e da ultimo modificato in data 25 luglio 2019

Tale Regolamento definisce non solo la composizione e il ruolo che il Consiglio di amministrazione riveste all’interno della Società quale organo di gestione ma anche le modalità con le quali si svolgono le riunioni.

Per quanto riguarda i compiti il Regolamento specifica che il Consiglio di Amministrazione:

  1. la definizione delle linee strategiche industriali ed organizzative aziendali, inclusa l’approvazione di piani, programmi e budget della Società e del Gruppo;
  2. definisce il sistema di governo della Società e la struttura del Gruppo;
  3. definisce la natura e il livello di rischio compatibile con gli obiettivi strategici della Società e del Gruppo;
  4. esamina e approva la presentazione di offerte e la stipula di contratti di fornitura, da parte della Società, di importo superiore a 150 milioni di Euro o che comportino comunque impegni o rischi elevati;
  5. esamina e approva il rilascio di garanzie, ivi incluse fideiussioni, in relazione a operazioni da effettuarsi da parte della Società e delle sue controllate o partecipate, per un importo superiore a 150 milioni di Euro;
  6. autorizza l’esecuzione, da parte di società controllate, di operazioni che hanno un significativo rilievo strategico, economico, patrimoniale o finanziario. Rientrano espressamente fra queste operazioni la presentazione di offerte e la stipula di contratti di fornitura, da parte di società controllate (i) di importo superiore a 150 milioni di Euro ovvero (ii) che comportino impegni o rischi elevati;
  7. designa Amministratori nelle società controllate, con esclusione degli amministratori non esecutivi interni al Gruppo;
  8. nomina e revoca il Responsabile della funzione Internal Audit; approva con cadenza almeno annuale, il piano di lavoro predisposto dal Responsabile della funzione di Internal Audit;
  9. adotta il Modello di organizzazione, gestione e controllo predisposto ai sensi del D. Lgs. N. 231/2001 e ne approva tutti i successivi adeguamenti e aggiornamenti;
  10. nomina e revoca i componenti dell’Organismo di Vigilanza nel rispetto di quanto previsto dal Modello di organizzazione, gestione e controllo predisposto ai sensi del D. Lgs n. 231/2001;